Home » Italia » Piemonte » Torino » Il Consiglio comunale di Torino celebra l’arrivo in Piemonte del Torch Run di Special Olympics

Il Consiglio comunale di Torino celebra l’arrivo in Piemonte del Torch Run di Special Olympics

“Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie
forze”: le parole del giuramento Special Olympics, pronunciate dagli atleti
Federica Borla e Fabio Procopio, sono risuonate lunedì pomeriggio all’interno
della Sala Rossa di Palazzo di Città a Torino.

Il Consiglio Comunale, infatti, ha voluto rendere omaggio al Torch Run dei
Giochi Nazionali Estivi nel giorno del suo arrivo in territorio piemontese, più
precisamente a Cuneo: «I Giochi – ha dichiarato la Presidente Maria Grazia
Grippo – saranno un evento inclusivo e di coesione perché metteranno al centro
valori universali». «Si tratta – ha aggiunto l’Assessore allo Sport Domenico
Carretta – di uno dei classici eventi in cui è la città a ricevere tantissimo. Sarà
un’esperienza incredibile per tutti e ci sarà un entusiasmo che non ci lascerà mai».

I Giochi Nazionali Estivi Special Olympics, più grande evento nazionale per numero di partecipanti e discipline sportive dedicato a persone con disabilità intellettive, si svolgeranno dal 4 al 9 giugno: «L’evento – ha spiegato il Vice-Direttore di Special Olympics Italia Team Piemonte Giancarlo Amberti – coinvolgerà oltre 3mila atleti da tutta Italia, impegnati in 20 discipline. Ad accompagnarli, 500 tecnici.
Saranno poi coinvolti 1000 volontari del territorio, che accompagneranno i nostri
atleti sia nel corso degli eventi collaterali che nell’esercizio delle attività sportive. Il
centro di tutto sarà il Palavela, dove sorgerà il Villaggio Olimpico, ma sono
moltissimi i palazzetti e le strutture della città coinvolti: lo Sporting, il bocciodromo Rossini, il Cus di Grugliasco, le Cupole e molti altri. Tutti i dettagli sono sul nostro sito e sui nostri social».

La torcia giungerà invece a Torino (sede della manifestazione) per una prima tappa il prossimo 31 maggio, terminando successivamente la propria corsa in città con una due giorni che culminerà con l’accensione del tripode in occasione della cerimonia d’apertura prevista per domenica 5 giugno: «Le parole pronunciate da chi è intervenuto – ha commentato il Direttore di Special Olympics Italia Team
Piemonte Carlo Cremonte – sono di forte stimolo ai cittadini a partecipare alla
cerimonia di apertura. L’evento, che si terrà allo stadio Olimpico “Grande Torino”,
potrà onorarsi della presenza di personaggi e performer di assoluto rilievo, con il
grande privilegio di poter assistere a una delle cerimonie più coinvolgenti di sempre: il culmine sarà rappresentato dall’arrivo della torcia Olimpica e dall’inno italiano cantato dalla grande artista Arisa».

«Per Torino – ha sottolineato infine il Direttore Provinciale di Special Olympics
Marco Chessa – si tratta di un evento importante: sono questi i ragazzi che
dovrebbero essere il nostro esempio, ragazzi che superano i propri limiti ogni
giorno. Invitiamo pertanto i cittadini a vedere tutte le discipline possibili perché
spazieremo dal calcio alla pallavolo, dal karate al bowling, dal tennis all’equitazione; un evento da non perdere per cui ci aspettiamo un pubblico numeroso».

Condividi questo Articolo
Dite la vostra!
00

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>