Home » Italia » Puglia » Foggia » San Severo » Continua la strage degli innocenti: gli alberi considerati “nemici”

Continua la strage degli innocenti: gli alberi considerati “nemici”

L’ Amministrazione Comunale di San Severo dimostra – ancora una volta, di non voler imboccare la sfida della GREEN REVOLUTION.  Un percorso che tutti (Cittadini, Imprese, Istituzioni) dobbiamo affrontare per fare passi importanti verso un futuro migliore. 

Questa primavera, come quelle passate, è segnata dalla distruzione degli alberi della nostra città.  Interi filari di alberi abbattuti, a detta degli operatori, per la sicurezza dei cittadini.  Noi vogliamo che l’Amministrazione renda pubbliche le perizie effettuate che attestino la pericolosità degli alberi.

 In questi giorni la “mano pesante” sta colpendo importanti masse verdi nei giardini degli edifici scolastici. Giorni fa è toccato alla scuola materna di via Togliatti, oggi è il turno della scuola materna di via De Palma.  Un’oasi di verde completamente deturpata, gruppi di pini tagliati e capitozzati. Intense zone d’ombra irrimediabilmente compromesse.

Quando c’è sensibilità e volontà si possono trovare i rimedi per la cura delle piante e la loro messa in sicurezza invece sembra che ci sia ancora approssimazione nella corretta gestione manutentiva del verde pubblico, bene comune che svolge una significativa funzione ambientale. Da noi gli alberi hanno vita breve, cè un continuo turn-over con sostituzioni di piante pluridecennali con giovani piante, quando vengono sostituite.

Ma non è solo sul verde pubblico che si affollano le inadeguatezze di questa Amministrazione purtroppo. E’ maturata – secondo noi, l’occasione di perseguire il rinnovamento delle strutture comunali molto distanti dagli interessi dei cittadini.

Se difendere il poco verde presente nella nostra città, significa essere “estremisti” ebbene lo siamo.

San Severo, 3 aprile 2021

 VERDI  SAN SEVERO

Share This Post
Dite la vostra!
00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>