Home » Italia » Puglia » Foggia » Cerignola » Cerignola, i giovani costruiscono “Le strade della bellezza e della legalità”

Cerignola, i giovani costruiscono “Le strade della bellezza e della legalità”

Il progetto di antimafia sociale e culturale destinato a venti studenti del territorio

Sensibilizzare i più giovani ai temi della legalità, dell’antimafia sociale, del riuso dei beni confiscati alla criminalità. Ma allo stesso modo avvicinarli alla scoperta dei luoghi d’arte del territorio, alle bellezze culturali e storiche, incentivando la loro creatività attraverso laboratori di ceramica e di scrittura e realizzazione di un fumetto capace di coniugare i temi della legalità e con quelli dell’arte. E’ questo il senso del progetto “Le strade della bellezza e della legalità” che si rivolge a venti studenti provenienti dal contesto urbano di Cerignola, con età dai 13/14 anni fino a 18/19 anni. Il progetto è finanziato nell’ambito dell’Avviso pubblico “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”, con cui la Regione Puglia ha selezionato interventi finalizzati a promuovere azioni di antimafia sociale attraverso iniziative che promuovono attività di animazione sociale e partecipazione collettiva di ricostruzione della identità dei luoghi e delle comunità. Come nel caso dell’iniziativa promossa dalla Cooperativa Sociale Altereco, con la Scuola Liceo “Zingarelli Sacro cuore” di Cerignola, la Cooperativa Sociale Frequenze e l’Associazione Verderamina.

Il percorso che si intende offrire agli studenti partecipanti, quindi, è un cammino che mira a promuovere la legalità, intesa come educazione alla corresponsabilità sociale, per sviluppare la coscienza etica personale e comunitaria, favorendo la rete dell’associazionismo e della responsabilità del bene comune. Attraverso la loro formazione ed informazione si punta a fornire ai giovani beneficiari gli strumenti culturali necessari per “difendersi”, per conoscere, per sottrarsi alla morsa della violenza o della criminalità, per conosce la propria terra e amarla, contribuendo a trasformare quei luoghi un tempo simbolo de potere mafioso in avamposti di giustizia, di sviluppo, di economica pulita.

I beneficiari del progetto saranno dunque coinvolti nelle seguenti attività:
– Censimento dei principali luoghi d’arte e luoghi della storia mafiosa cerignolana (40 ore);
– Analisi delle potenzialità a livello attrattivo e turistico degli stessi luoghi e della loro possibilità di riuso (40 ore);
– Laboratorio per la creazione artistica di una mappa interattiva dei luoghi storico artistici e dei luoghi caratterizzanti la storia mafiosa della città (50 ore);
– Laboratori artistici per la realizzazione di insegne artigianali in ceramica, che segneranno il percorso per giungere nei principali luoghi di interesse con delle frecce direzionali (100 ore);
– Creazione di un fumetto per raccontare frammenti di storia fra arte e legalità (100 ore)

Le domande di iscrizione, reperibili sul sito internet reteoltre.it, dovranno essere debitamente compilate e fatte pervenire entro venti giorni dalla data di pubblicazione del bando a mezzo (alternative a mezzo del candidato): posta elettronica certificata all’indirizzo coop.altereco@pec.it; posta elettronica all’indirizzo coop.altereco@yahoo.it.
Al termine del progetto ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione in relazione alle attività laboratoriali svolte.

Condividi questo Articolo
Dite la vostra!
00

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>